22/06/17

MESSA di DIAMANTE di DON PAOLO DI PASCALE (2016)

Il ricordo dei sessant’anni di Ordinazione Sacerdotale di don Paolo Di Pascale, celebrato domenica 26 giugno 2016, si è rivelato un momento di entusiasmo per tutta la parrocchia e di riconoscenza nei suoi confronti, per l’intenso ministero che compie, dividendosi tra le Parrocchie delle quattro Frazioni in cui è Parroco.
1º luglio 1956 - Sant’Ippolito: Messa di
Consacrazione di  don Gianpaolo Di Pascale.

 (coll. G. Di Pascale)
In Sant’Ippolito si è voluto incentrare la celebrazione, che ha come composto una sola famiglia spirituale formata dai parrocchiani di Melezet, Les Arnauds, Millaures e Rochemolles oltre che dal Capoluogo. Il festeggiato ha presieduto la Messa solenne e con lui hanno concelebrato il Parroco don Franco Tonda, il bardonecchiese e Prevosto di Condove mons. Claudio Iovine, il Rettore di Maria Ausiliatrice mons. Luciano Vindrola, il Parroco di Sestriere e Savoulx don Giorgio Nervo e l’Arciprete di Oulx don Alessandro Federici, mentre i Diaconi permanenti Antonio Piemontese e Armando Lazzarin hanno compiuto il ministero diaconale.
Nei banchi loro riservati hanno preso posto il neo-Sindaco Francesco Avato con la Giunta Municipale, i parenti di don Paolo, rappresentanti di vari Gruppi e Associazioni e un folto numero di donne con il costume tradizionale. I canti sono stati eseguiti dal Coretto S. Agnese che ha presentato il suo repertorio migliore. La celebrazione l’ha introdotta il Parroco che, in riferimento all’articolo comparso sul Bollettino Parrocchiale dell’anno 1956, a firma di mons. Francesco Bellando, richiama e fa rivivere ai presenti il giorno in cui don Paolo ricevette l’Ordinazione Sacerdotale, in questa stessa chiesa, mediante l’imposizione delle mani del Vescovo di Susa Mons. Giuseppe Garneri, il 1º luglio 1956. È don Paolo, visibilmente emozionato, nella sua omelia, dopo avere salutato e ringraziato i presenti, a tracciare il cammino compiuto da quel giorno a oggi: Viceparroco a Condove, dopo quattro anni Parroco di Rochemolles e, contemporaneamente, Viceparroco di Bardonecchia, poi per trent’anni Parroco di Sestriere e, da oltre dieci anni, Parroco delle Frazioni di Bardonecchia, di Savoulx, di Puy Beaulard, attualmente sgravato dalle ultime due.
26 giugno 2016 - Sant’Ippolito:

26 giugno 2016 - Sant'Ippolito
60° Anniversario della Consacrazione di don Paolo
(foto D.Pagnotto)
All’offertorio, oltre alla somma di denaro di € 2.660, frutto di una sottoscrizione popolare – che il festeggiato ha destinato per le spese da sostenere nelle onerose opere di restauro della Cappella del Monte Tabor – è stata consegnata una preziosa pergamena con la Benedizione del Papa, che recita: «Sua Santità Papa Francesco, imparte di cuore la Benedizione Apostolica a Don Gian Paolo Di Pascale nel 60º anniversario di Ordinazione Sacerdotale e mentre la estende ai familiari e alle persone unite al suo gaudio invoca per lui nuova effusione di lumi e doni dello Spirito Santo affinché il suo ministero continui ad essere allietato da copiosi frutti spirituali e si conformi sempre più a quello di Cristo, il quale “non è venuto per essere servito ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti”».
Anche Mons. Vescovo Alfonso Badini Confalonieri ha voluto essere presente con una sua affettuosa lettera augurale, esprimendo dei ricordi personali: «... avevo appena dodici anni quando don Paolo è diventato Sacerdote, ma ricordo di essere stato presente alla celebrazione e chissà se quel giorno abbia contribuito anche alla mia vocazione di particolare consacrazione ... Lo Spirito Santo ha agito in te in questi sessant’anni donandoti la forza di amare al di là di ogni umana capacità e di perseverare nel compito ricevuto ... Se i giovani solo immaginassero la gioia di servire Gesù Cristo con una risposta di amore senza riserve, non si lascerebbero sopraffare da tanti richiami superficiali e vani ... Ringrazio il Signore che ci ha dato in te un Sacerdote secondo il suo cuore e metto nella mia preghiera le tue intenzioni ...».
Al termine della celebrazione il Sindaco ha voluto esprimere, con parole sentite e da tutti apprezzate, sentimenti di riconoscenza e di stima, consegnando una targa augurale a nome dell’Amministrazione Comunale. Conclusa la Messa i presenti hanno potuto incontrare e salutare personalmente don Paolo sulla Piazza, dov’era stato predisposto un ricco buffet dall’Hotel Genzianella, e intrattenersi con lui per esprimere auguri e felicitazioni.
A conclusione dei festeggiamenti don Paolo, sabato 2 luglio, ha presieduto la Messa per la festa della Visitazione al Monserrat, rivivendo la sua Prima Messa dopo l’Ordinazione, celebrata proprio all’altare dedicato alla Madonna dell’antica Cappella, quando per la prima volta ebbe la gioia di rinnovare il Sacrificio di Cristo consumato sulla Croce. Anche in questa occasione un nutrito gruppo di fedeli ha voluto prendere parte alla celebrazione manifestandogli affetto e stima.

AD MULTOS ANNOS!

Per rivedere le Fotografie dello scorso anno: